flash

 

leggi e diritti degli animali

 

Esistono leggi e diritti anche in materia di animali: sulla loro tutela, sul loro benessere, sul modo corretto di viaggiare con loro in treno, in macchina e in nave. Molte leggi e diritti sono stati anche emanati per contrastare il fenomeno dell’abbandono e del maltrattamento di animali, sperando che ciò contribuisca a una maggiore consapevolezza del fatto che l’animale è un membro della famiglia a tutti gli effetti; anch’esso soffre, si irrita e gioisce esattamente come noi! Le leggi e i diritti degli animali disciplinano anche le norme vigenti relative all’ingresso degli animali nelle nazioni UE, nel Regno Unito e nei Paesi extra-europei.


  • La legge del 20 luglio 2004 punisce con una reclusione fino a un anno e una pena pecuniaria da 1000 a 10.000 euro chi abbandona un animale. La stessa legge è applicabile anche contro chi tiene gli animali in condizioni “contrarie alla loro natura e che causano loro gravi sofferenze”.
  • La stessa legge inoltre punisce l’impiego di animali per competizioni non autorizzate (es. i combattimenti di cani), l’uccisione e il maltrattamento degli stessi.
  • Il Codice della Strada (art 169) prevede il trasporto di un solo cane per auto, purchè esso non sia di intralcio al guidatore. Esso deve quindi trovarsi sul sedile posteriore. E’ consentito il trasporto di più animali, se il loro spazio è diviso da quello del guidatore mediante una rete o dispositivo analogo. Se gli animali sono di piccola taglia, devono viaggiare nei trasportini, meglio se essi vengono ancorati al sedile grazie alla cintura di sicurezza.
  • I proprietari di cani sono tenuti a iscrivere il loro animale presso l’Anagrafe Canina e a munirli di microchip. E’ buona norma far sterilizzare il proprio cane o il proprio gatto.
  • I proprietari di animali devono munirli di passaporto veterinario, se si intende viaggiare all’estero.
  • Se si intende viaggiare in Gran Bretagna, l’animale dev’essere munito della seguente documentazione: la provenienza da uno dei Paesi firmatari (Italia compresa), avvenuta vaccinazione antirabbica, microchip e avvenuto trattamento antiparassitario, analisi del sangue. Il Regno Unito inoltre permette agli animali domestici accompagnati dai loro padroni di entrare in territorio britannico solo a determinate compagnie aeree e marittime. In Gran Bretagna è vietata l’introduzione di cani e gatti di età inferiore ai 3 mesi.
  • Se intendete viaggiare in uno Stato membro dell’UE (tranne Finlandia, Malta, Svezia, Irlanda e UK), gli animali devono essere muniti di passaporto veterinario comunitario, un tatuaggio leggibile o microchip. Ventiquattro ore prima della partenza, il veterinario dovrà apporre un timbro sul passaporto, certificando che l’animale è in condizioni adatte per viaggiare.
  • Riguardo ai viaggi nei Paesi terzi, è buona norma informarsi presso le autorità consolari della nazione di destinazione.

Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /var/www/vhosts/media-line.it/vacanza-con-cane.it/img/vacanza-con-cane.it/pages/modul.php on line 4